Have a break, drink a granita!

Print Friendly, PDF & Email

Eletta a gran voce come uno ‘spettacolo’ gastronomico, uno di quei dolci che si possono mangiare senza timore di ingrassare, la granita è sicuramente il dessert al cucchiaio più dissetante che ci sia.

Prodotto tipico della cucina siciliana, si tratta di un composto a base di acqua e zucchero lasciato miscelare per ore con infusi o succhi di frutta.

E in queste afose giornate romane, quando il caldo diventa insopportabile, una pausa granita è d’obbligo.

I gusti top:

  • limone
  • anguria
  • mandorla
  • pistacchio
  • caffè
  • arancia
  • menta
  • coca-cola
  • fragola
  • melone
  • albicocca
  • cioccolato

Gli indirizzi in cui gustarla nella Capitale non mancano.

Ecco infatti le insegne da non perdere:

  • “I dolci di nonna Vincenza”, Via Dell’Arco del Monte 98a | Vicino Campo de Fiori, 00186 Roma, Italia (Navona/Pantheon/Campo de’ Fiori).

Locale che richiama l’atmosfera tipica catanese anche se in chiave piu’ moderna, per molti ha le migliori granite della città che richiamano quelle siciliane.

Da provare al gusto mandorla o al pistacchio.

Prezzo: da 2,80 a 4 €

  • “Cremolato”, Via di Priscilla, 18.

In questo locale storico fondato nel 1966 e a due passi da Villa Ada, è possibile trovare di tutto, dal dolce al salato, dalla colazione gustosa all’aperitivo sfizioso.

Nei mesi estivi non manca la granita con i migliori gusti classici.

Prezzo: sui 3€.

  • Sicilia e Duci:Viale Trastevere, 69.

Si tratta di una pasticceria e rosticceria di origine siciliana.

Per la granita, due le scelte top: limone e caffè. Perfetta la seconda se ci si vuole rinfrescare e digerire.

Prezzo: 2,5 €

  • La Casa del Caffè Tazza d’Oro, Via degli Orfani, 84.

Storica torrefazione romana che si affaccia direttamente sul Pantheon, famosa per il suo caffè nero e dall’aroma seducente.

E’ quindi d’obbligo assaggiare la loro granita al caffè, servita con doppia panna.

Prezzo: 3 €

  • “La Cannoleria Siciliana”, Piazza Re di Roma, 10.

Questo bar/pasticceria ha tutto quello che la gastronomia siciliana ha da offrire: dalle granite ai cannoli passando per rustici e arancine.

Per la granita, il prezzo medio è di 3 €

  • Sant’Eustachio Il Caffè, piazza di Sant’Eustachio 82.

Meriterebbe un premio solo per lo stemma: un cervo con una croce conficcata nel cranio, ovvero l’immagine accuratamente scelta da Eustachio per testimoniare la sua conversione e la vittoria di Cristo sul mammifero pagano.

Iconografie a parte, al Sant’Eustachio si beve, dal 1938, uno dei migliori caffè di Roma nelle due varianti: Gran Gaffè e Gran Cappuccino.

Da provare quindi anche le sue granite al caffè con panna.

Prezzo: 4 €

Granita fai da te: 

Per chi volesse cimentarsi nella preparazione della granita, abbiamo trovato per voi la ricetta del gusto più classico, quella al limone. 

Per prima cosa, bisogna armarsi di un po’ di pazienza perché la granita va curata e mescolata per avere la giusta consistenza e perché non ghiacci completamente.

Il vero segreto è  preparare un liquido di base (come un caffè, o anche un succo di frutta), mescolarlo con uno sciroppo a base di acqua e zucchero e poi lasciarlo raffreddare in freezer mescolandolo ogni mezz’ora per renderlo cremoso.

Ricetta granita al limone:

Due sono gli ingredienti che vanno mescolati con l’acqua: zucchero e succo di limone.

Basta sciogliere circa 200 gr di zucchero in 500 ml di acqua che bolle. Si lascia raffreddare tutto e poi si mescola con 500 ml di succo di limone ben filtrato.

Si ripone il liquido in un contenitore e si lascia raffreddare in freezer. Il segreto è mescolare ogni mezz’ora per non far solidificare completamente il liquido. Dopo circa tre ore la granita è pronta.

 

Potrebbe interessarti:

I 6 consigli per un barbecue perfetto
Sushi, amatissimo in Italia ma attenzione alla salute
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti