Il verde di Roma: parte monitoraggio anche in ville storiche e nei municipi I e II

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Più di 82mila alberi tra pini, platani, lecci e altri generi di “prima grandezza” (pari o superiori ai 20 metri) verranno controllati, monitorati e, se necessario, potati, abbattuti e ripiantati.

Sono i lavori di monitoraggio, sorveglianza, custodia e pronto intervento che proseguono ininterrottamente, h24, sulle alberature comunali.

Dopo la partenza di luglio con i municipi IX, XI, XII e XIII, le operazioni si estendono ora  anche ai municipi I e II e a tre ville storiche, Villa Ada, Villa Glori e Monte Antenne.

Tutto ciò è il risultato del bando di gara europeo che si è concluso con l’affidamento dei lavori, relativi a nove lotti, alle ditte aggiudicatrici per un valore complessivo di 3 milioni e mezzo di euro.

La durata dell’“appaltone” è di 1 anno e mezzo, tempo utile per pianificare la programmazione successiva. 

L’obiettivo è infatti quello di ridurre al minimo il rischio di incidenti, tutelare lo straordinario patrimonio arboreo della Capitale, porre le premesse per successivi lavori di manutenzione, pianificare le attività di ri-piantumazione.

Così rispondiamo alle accuse di chi sostiene che nulla è stato fatto per il verde in città. Stiamo portando avanti un lavoro importante e impegnativo che vuole colmare circa dieci anni di ritardi e di incuria che hanno messo in sofferenza gran parte dei 330mila alberi della città”, dichiara Pinuccia Montanari, assessore alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale

Tutti i giorni saranno operative squadre a lavoro per la potatura delle piante, rimozione dei rami e abbattimento di alberi secchi nel più ampio rispetto del patrimonio arboreo.

È attivo anche il servizio di pronto intervento h24, entro 1 ora dalla segnalazione. I tecnici abilitati redigeranno inoltre una scheda di valutazione per ogni singola pianta controllata, consentendo il censimento e l’aggiornamento del database in possesso di Roma Capitale. Tale operazione rappresenta una prima fase di screening utile a valutare gli interventi che si rendono necessari.

 

Fonte: Ufficio Stampa Comune Roma

Potrebbe interessare:

Roma si candida a sede dell’Unione per il Mediterraneo
Roma Capitale lancia “Contemporaneamente Roma – Autunno 2017”
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti