A Reggio Emilia arriva “Fotografia Europea”, 22 mostre sui cambiamenti e le utopie del ’68

Print Friendly, PDF & Email

Reggio Emilia. Ventidue mostre distribuite in 13 sedi espositive e sei partner in regione, ma anche incontri, spettacoli, workshop e 300 mostre del Circuito Off, dedicato ad artisti non in gara.


Stiamo parlando della 13/a edizione di “Fotografia Europea”, curata dal direttore artistico Walter Guadagnini, che ruoterà attorno al tema ‘Rivoluzioni. Ribellioni, cambiamenti, utopie’, riprendendo e celebrando il cinquantesimo anniversario del ’68.

Le giornate inaugurali sono in programma da oggi, venerdì 20, a domenica 22 aprile, mentre le mostre saranno aperte fino al 17 giugno.

Una novità di questa edizione (paese ospite l’Iran) è l’apertura del Battistero e del Palazzo del Vescovado, per la mostra di immagini di Elio Ciol. Palazzo Magnani ospiterà ‘Sex & Revolution’, Palazzo Da Mosto omaggerà il maestro della fotografia Joel Meyerowitz, alla Banca d’Italia protagonisti Henner e Jodice.

Tra gli ospiti Nina Zilli, il sociologo Evgenij Morozov e Catherine Spaak, che sabato dialogherà su ‘La rivoluzione sessuale al cinema’.

 

Potrebbe interessare:

Milano, 2 mila espositori da oggi a domenica per il Fuorisalone
A Pisa arriva la mostra di Doisneau, il pescatore d’immagini
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti