Spiagge giapponesi: non solo Okinawa

Print Friendly, PDF & Email

Chi dice ‘spiaggia giapponese’ dice implicitamente Okinawa, ma nei 30.000 km di coste nipponiche, a cercar bene, è possibile trovare spesso la magica combinazione di sabbia bianca, cielo blu e acqua turchese.

Anche se prendere il sole non sembrerà essere l’attività più interessante in un territorio con tanti patrimoni culturali, ci si può rilassare facendo una pausa dopo una giornata di gite turistiche: in Giappone ci sono spiagge note, perché facilmente raggiungibili dalle grandi città o dalle mete incluse negli itinerari turistici, altre famose per la suggestiva bellezza e particolarità paesaggistiche. 

Ecco 4 spiagge giapponesi da non perdere:

  • Jodogahama (IWATE)

Foto: ©JNTO

La spiaggia di Jodogahama è uno dei luoghi più famosi di bellezza paesaggistica sulla costa di Rikuchu. Il vivido contrasto di rocce taglienti, bianche, pini verdi e mare blu profondo è stato paragonato alla terra pura o al paradiso da un monaco buddista di nome Reikyo, da cui il nome ‘Jodogahama’. È tata selezionata come uno dei migliori 88 stabilimenti balneari del Giappone nonché una delle 100 migliori spiagge del Giappone per il nuoto. Ed è davvero un’ottima spiaggia per nuotare, con acqua pulita e onde dolci. La spiaggia è ben servita e c’è anche un noleggio di barche per la vostra escursione. Si raggiunge in 20 minuti dalla stazione di Miyako con il bus C03 della compagnia Iwateken kita – fermata Jodogahama. Maggiori informazioni su come raggiungerla qui: https://visitiwate.com/article/4697

 

  • Suishohama (FUKUI)

Foto: ©JNTO

Conosciuta per la sua luccicante spiaggia di sabbia bianca, Suishohama nella prefettura di Fukui, è una spiaggia visitata da molte persone provenienti anche da località più lontane, per praticare sport acquatici. Le acque dell’oceano qui, sono talmente trasparenti da aver dato il nome di ‘spiaggia di cristallo’ a questo luogo. Anche la sera questo angolo incantato si popola: dapprima si gode del tramonto incantato e poi di un grandioso cielo stellato! Si raggiunge dalla stazione di Tsuruga con l’autobus direzione Shiraki. La fermata è Suishohama. Ci vogliono circa 40 minuti. Ci sono solo 5 corse al giorno, perciò è opportuno controllare quelle per il ritorno. Altre info: www.wakasamihama.jp/eng/beach/

  • Shirahama (SHIZUOKA)

Foto: ©JNTO

Situata a meno di 10 km da Shimoda in direzione nord, Shirahama (letteralmente: ‘spiaggia bianca’) è una bella località costiera molto frequentata dagli studenti durante l’estate e i week-end, nonché ritrovo degli amanti di surf di tutto il Kanto. Poco distante sorge il santuario Shirahama-jinja, risalente a 2.400 anni fa, luogo ideale per una piacevole passeggiata, con un imponente torii all’estremità rocciosa della spiaggia. Per raggiungerla prendete il bus dalla stazione di Izukyu Shimoda alla banchina 9 e scendete a Resupo Shirahama dopo circa 10 minuti di corsa. http://shizuoka-guide.com/english//detail/page/detail/3786

  • Yurigahama (KAGOSHIMA)

Foto: ©JNTO

L’isola che appare di tanto in tanto in base alle maree. Si trova a 1,5 km dalla spiaggia di Okaneku, che è la più grande spiaggia dell’isola di Yoron, una delle isole meridionali della prefettura di Kagoshima. La spiaggia di Yurigahama ha abbaglianti spiagge bianche ed è circondata da acque cristalline. La sabbia a forma di stella che si trova a Yurigahama è in realtà il guscio lasciato da organismi microscopici chiamati Foraminifera. Ogni volta che appare la spiaggia ha una forma diversa e una posizione diversa, quindi viene spesso chiamata fantasma dai locali. Ogni tanto sull’isola viene allestito un bancone di sabbia per poter gustare un drink dopo aver nuotato intorno alle meravigliose barriere coralline. La spiaggia durante l’estate è raggiungibile dalla spiaggia di Okaneku a bordo di barche con il fondo trasparente. Si raggiunge in 20 minuti di auto dall’aeroporto di Yoron.
www.welcomekyushu.com/event/?mode=detail&id=9999900003873&isSpot=1&isEven

Potrebbe interessarti:

Barriera corallina del Giappone, la metà è completamente sbiancata
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti