Caldo record in Giappone: a Fukushima spiagge riaperte al pubblico dopo catastrofe del 2011

Print Friendly, PDF & Email

Continua l’ondata di caldo senza precedenti in Giappone, che ha portato le temperature a raggiungere i 41,1 gradi a Kumagaya, a nord di Tokyo: si tratta del livello più alto mai registrato dall’Agenzia meteorologica nazionale.


Il record precedente risaliva al 12 agosto del 2013 nella città di Shimanto, nella prefettura di Kochi a sud ovest dell’arcipelago, con 41 gradi.

Per il caldo il bilancio dei morti è salito a 40, con migliaia di persone ricoverate negli ospedali del Paese, in gran parte anziani. Nella sola giornata di sabato 11 persone sono decedute per problemi legati alle temperature eccessive e la capitale ha dovuto impiegare un numero record di ambulanze, oltre 3.000, per gestire la situazione di criticità.

Secondo l’ultimo bollettino meteo un fronte di alta pressione manterrà le temperature sui livelli massimi almeno fino all’inizio di agosto. L’Agenzia ha diffuso un allerta meteo in 39 delle 47 prefetture dell’arcipelago.

Spiagge riaperte a Fukushima dopo lo tsunami

Due spiagge nel Giappone nord orientale, devastate dallo tsunami del 2011 durante la catastrofe di Fukushima, sono state riaperte al pubblico per la prima volta in otto anni.

Nella località balneare di Haragamaobama, nella prefettura di Fukushima – frequentata da 30-50 mila visitatori stagionali prima della catastrofe – sono stati ricostruiti gli argini e i detriti trasportati dall’onda anomala sono stati rimossi. Gli esami sulla qualità dell’acqua mostrano livelli delle sostanze radioattive in linea con gli standard di sicurezza, rende noto la municipalità di Soma.

Nella prefettura adiacente di Miyagi anche la spiaggia di Watanoha ha aperto ai bagnanti dopo otto anni, ma è stata spostata di 700 metri a ovest della località originaria a causa della rimozione completa della battigia causata dalla violenza dell’onda anomala.

Malgrado la riapertura delle ultime due spiagge – che porta il totale a quattro dal marzo 2011 – nella prefettura di Fukushima altri 14 litorali rimangono chiusi al pubblico.

 

Fonte: Ansa

Potrebbe interessare:

Terremoto in Giappone: attesi fino a 300 millimetri d’acqua nelle prossime 24 ore
Sushi, amatissimo in Italia ma attenzione alla salute
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Weekend di Pasqua sul Lago di Garda

Mare o montagna? Se ritenete che sia ancora presto per rispondere alla fatidica domanda, l’alternativa valida come meta per il weekend di Pasqua potrebbe essere ...
Vai alla barra degli strumenti