Roma, riparte sabato 27 ottobre il ciclo di eventi “Nel week-end l’arte si anima”

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Riparte la nuova stagione di eventi culturali nei Musei Civici: questo sabato 27 e domenica 28 ottobre torna la manifestazione “Nel week-end l’arte si anima” con un nuovo programma.


Ogni sabato sera, fino al 6 gennaio, prevista l’apertura straordinaria con ingresso a 1 euro (per i possessori della MIC Card l’ingresso sarà completamente gratuito) di uno dei Musei a pagamento del Sistema.

Oltre a poter visitare le sale, le collezioni e le mostre dei più importanti musei, i visitatori potranno apprezzare gli spettacoli programmati da una delle istituzioni culturali coinvolte. La domenica, invece, l’appuntamento sarà nei musei a ingresso libero con le performance artistiche e le nuove opportunità culturali da non perdere. 

Si parte sabato 27 ottobre al Museo di Roma con orario di apertura dalle 20 alle 24 (ultimo ingresso alle ore 23) che consentirà al pubblico di visitare, anche in orario serale, lo storico palazzo che affaccia su Piazza Navona e ammirare, con il costo simbolico di un euro, le bellezze della collezione permanente e la mostra in corso “Il Sorpasso. Quando l’Italia si mise a correre, 1946 – 1961”. I possessori della MIC Card potranno accedere gratuitamente al Museo e alla Mostra.

La serata dal titolo “La musica italiana dal Melodramma al sorpasso del boom economico” prevede due appuntamenti musicali: il primo, “Italian Swing Night”, ospitato nella Sala Torlonia, alle 20.30 e in replica alle 22.00, ripercorrerà brani che hanno fatto la storia dello swing italiano e della canzone nella sua forma più nobile, quella del Jazz. Si potranno ascoltare, tra gli altri, brani di Gino Paoli, Mina, Quartetto Cetra, Ornella Vanoni.

Il secondo appuntamento, “Dall’opera allo swing”, nel Salone d’Onore alle 21.15 e in replica alle 22.45, proporrà un percorso a partire dall’opera lirica attraverso forme sempre più popolari fino alle canzoni per film e alle nuove proposte nate dall’evoluzione socio-economica e dalla forte influenza della musica d’oltreoceano. Tutto questo senza però mai perdere lo stretto legame con le origini e con il mondo melodico del melodramma italiano. Si ascolteranno, tra le altre, arie di Gioachino Rossini, Giacomo Puccini, ma anche “Malafemmena” di Antonio De Curtis (in arte Totò) o “Tu vuo’ fa’ l’americano” di Renato Carosone. Con il Quartetto Accademia Vocale.

Domenica 28 ottobre sarà la volta dei Musei Civici, solitamente a ingresso gratuito, come il Museo Napoleonico, che ospiterà, la mattina alle 11.30, “Un insolito trio”, in collaborazione con Roma Tre Orchestra. In programma celebri brani di Chopin, Bach, Scriabin, Piazzolla ricomposti e trascritti per trio jazz. Un concerto classico, che cerca tuttavia di presentare il grande repertorio attraverso sonorità insolite e accattivanti e una scrittura che vede l’improvvisazione come elemento fondante dello sviluppo delle idee.

Prossime aperture serali straordinarie del sabato: al Museo di Roma (3, 10 e 17 novembre) e ai Musei Capitolini (24 novembre, 8, 15, 22 dicembre e 5 gennaio).

 

Per maggiori informazioni, si rimanda al sito: museiincomuneroma.it.

Potrebbe interessare:

Ovidio in mostra alle Scuderie del Quirinale, tra amori e mito
Roma: prorogata fino al 18 novembre la mostra ai Mercati di Traiano
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti