Roma, al Teatro dell’Opera in scena “La Cenerentola” di Rossini

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Da sabato 8 a giovedì 13 giugno al Teatro dell’Opera di Roma torna in scena La Cenerentola, che debuttò a Roma, al Teatro Valle, nel 1817. Dal podio dirige l’Orchestra dell’Opera di Roma il maestro Stefano Montanari. L’allestimento è quello che nel 2016 ha segnato il debutto assoluto di Emma Dante al Teatro Costanzi. In quell’occasione la regista palermitana ha regalato al pubblico del lirico capitolino una lettura anticonvenzionale e dirompente di questo dramma giocoso a lieto fine, firmando una fiaba sui generis ispirata al Pop Surrealism.


Un cast internazionale interpreta i personaggi del libretto di Jacopo Ferretti, basato su quello francese di Charles-Guillaume Etienne per la Cendrillon di Nicolas Isouard: Cenerentola-Angelina avrà le voci di Teresa Iervolino e Vasilisa Berzhanskaya (9, 12 giugno), il suo amato Don Ramiro quelle di Maxim Mironov e Michele Angelini (9, 12 giugno); Vito Priante e Filippo Fontana (9, 12 giugno) si riconfermano nel ruolo del paggio Dandini, già interpretato nel 2016, così come Carlo Lepore che torna a vestire i panni di Don Magnifico. Con lui si alterna Fabio Capitanaci (9, 12 giugno). Le due sorellastre sono affidate alle voci di due talenti di “Fabbrica” Young Artist Program dell’Opera di Roma: il soprano Rafaela Albuquerque (Clorinda) e il mezzosoprano Sara Rocchi (Tisbe). Infine Adrian Sâmpetrean e Gabriele Sagona (12 giugno) interpretano il ruolo di Alidoro.

L’allestimento del Teatro dell’Opera di Roma vede le scene di Carmine Maringola, i costumi di Vanessa Sannino, le luci da Cristian Zucaro e i movimenti coreografici di Manuela Lo Sicco. Direttore del Coro il maestro Roberto Gabbiani. Orchestra e Coro del Teatro dell’Opera.

Dopo la “prima” di sabato 8 giugno (ore 20), La Cenerentola andrà in scena domenica 9 (ore 16.30), martedì 11 (ore 20), mercoledì 12 (ore 20), giovedì 13 (ore 18).

Fonte: www.operaroma.it

Potrebbe interessarti:

 Miquel Barceló, a Faenza la prima antologica dedicata alla sua ceramica
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti