Super Giove saluta l’estate nel cielo di giugno

Print Friendly, PDF & Email

Il 10 giugno occhi puntati al cielo: Giove raggiungerà la distanza minima dalla Terra, apparendo più grande e luminoso del solito. L’Unione astrofili italiani indica gli appuntamenti di giugno con i corpi celesti.


Nell’estate ormai alle porte il cielo serale sarà dominato dai pianeti giganti: “Con Marte e Venere sempre più bassi sull’orizzonte, gli oggetti più evidenti e interessanti saranno Giove e Saturno”, spiega la Uai. Con l’opposizione del 10 giugno, Giove raggiungerà la massima visibilità e sarà osservabile per tutta la notte, mentre Saturno sarà facilmente individuabile intorno alla mezzanotte sull’orizzonte a sud-est.

In questo mese” aggiungono gli astrofili “si verificheranno anche le migliori condizioni dell’anno per l’osservazione serale di Mercurio, basso sull’orizzonte tra le luci del crepuscolo: il 16 giugno tramonterà un’ora e 44 minuti dopo il Sole e così avremo più tempo per individuarlo all’inizio della sera”. Mercurio sarà anche protagonista della congiunzione più interessante del mese insieme a Marte: il loro “incontro” avverrà la sera del 18 giugno, poco dopo il tramonto del Sole, nella costellazione dei Gemelli. Altri spettacolari rendez-vous vedranno protagonista la Luna con Venere (1 giugno), Marte (5 giugno), Giove (16 giugno) e Saturno (18 giugno): quest’ultima congiunzione avverrà sull’orizzonte orientale nella costellazione del Sagittario, nella parte opposta della volta celeste rispetto alla congiunzione Marte-Mercurio.

Fonte: Ansa

Potrebbe interessarti:

 Weekend 2 giugno, dati positivi per il primo appuntamento dell’estate
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti