10 destinazioni emergenti da scoprire nel 2020

Print Friendly, PDF & Email

Booking.com svela 10 destinazioni emergenti da scoprire nel 2020, dalle perle nascoste dell’Europa dell’Est ai luoghi ancora poco conosciuti dell’Asia, per vivere nuove esperienze e ammirare paesaggi incontaminati prima che il resto del mondo li scopra.


Con l’avvicinarsi del nuovo anno, il nostro desiderio di scoprire ed esplorare posti nuovi sembra risvegliarsi. Per il 2020, circa i tre quarti (70%) dei viaggiatori a livello mondiale vorrebbe visitare un luogo dove possa vivere esperienze mai provate prima. Per aiutare i viaggiatori a realizzare i propri sogni, Booking.com, il leader nel settore dei viaggi online, ha analizzato i trend di viaggio in tutto il mondo per svelare 10 mete emergenti per il 2020, scelte tra le migliori. Dalle perle nascoste dell’Europa dell’Est ai luoghi ancora poco conosciuti dell’Asia, queste destinazioni promettono a chi le visiterà di vivere nuove esperienze, ammirare paesaggi incontaminati di rara bellezza e assaporarne la magia prima che anche il resto del mondo le scopra.

1. Seogwipo, Corea del Sud

Seogwipo è la seconda città più grande sull’Isola di Jeju ed è una vivace località costiera caratterizzata da un meraviglioso paesaggio di origine vulcanica. Ideale per chi ama le vacanze attive, Seogwipo ha un mare limpido perfetto per le immersioni e si trova vicino al monte Hallasan, una vera gioia per gli amanti delle escursioni. La città è inoltre un ottimo punto di partenza per visitare le vicine cascate di Cheonjiyeon e Jeongbang. Per rifocillarti dopo una giornata ricca di avventura, fai tappa al Mercato Seogwipo Olle, dove trovi specialità regionali, street food e banchi di prodotti freschi locali, oppure fai due passi in centro, dove ti aspettano ristoranti tradizionali e gli immancabili barbecue coreani.

Dove soggiornare:  l’Heyy Seogwipo Hotel offre alloggi in stile moderno e minimal con vista sul Monte Hallasan e sul mare. Per vivere più da vicino la bellezza della natura che circonda l’hotel, puoi raggiungere facilmente a piedi la cascata Cheonjiyeon e i sentieri escursionistici della zona.

2. Žabljak, Montenegro

Per chi vuole passare un po’ di tempo lontano da tutto e da tutti, la meta da visitare nel 2020 è Žabljak, una piccola località nel nord del Montenegro, nel cuore del massiccio montuoso del Durmitor. Questa zona idilliaca ha qualcosa da offrire in tutte le stagioni, come piste innevate per gli sport invernali, fiumi e laghi per le attività acquatiche e fantastici sentieri per le escursioni. Assolutamente da non perdere il Parco Nazionale Durmitor, il Crno Jezero (ovvero il Lago Nero) e il Djurdjevica Tara, un ponte ad arco in cemento che un tempo era il più grande in Europa per il transito di veicoli.

Dove soggiornare: l’Holiday Home Vile Calimero offre alloggi per famiglie (animali domestici inclusi) con vista sulle montagne della zona e include anche un’ampia cucina completamente attrezzata e una zona pranzo per passare bei momenti in compagnia. Per goderti ancora di più il contatto con la natura, rilassati guardando i cavalli e le pecore che pascolano tranquillamente proprio davanti alla tua finestra. Anche se immersa in un luogo idilliaco, la struttura è facilmente raggiungibile dal centro di Žabljak e dagli impianti di risalita di Javorovac.

3. Erevan, Armenia

Erevan è la capitale dell’Armenia e la sua ricchissima storia e spettacolare architettura la rendono una tappa obbligata per chi ama la cultura. Lasciati ammaliare dalla vista della Chiesa di San Gregorio Illuminatore, tra le cattedrali più grandi della Chiesa Apostolica Armena in tutto il mondo, oppure visita le rovine del tempio di Zvartnos sull’altopiano dell’Ararat e goditi la vista sulle montagne circostanti. Mentre scopri la capitale, non perderti la Cascata, un’imponente scalinata in roccia calcarea abbellita da fontane, sculture e deliziosi giardini, prima di fare un salto in Piazza della Repubblica, la piazza principale della città, che ospita fontane musicali.

Dove soggiornare: il Panorama Resort&Suites è caratterizzato da una vista spettacolare che dalla collina si apre sulla città di Erevan e sul Monte Ararat,  da ammirare mentre esplori gli spazi aperti della struttura, che includono una piscina all’aperto e campi da tennis. Il Panorama Resort&Suites è la base perfetta per esplorare la città ed è comodamente raggiungibile in macchina da Piazza della Repubblica e dalle rovine del Tempio di Zvartnos.

4. Salta, Argentina

Salta si trova nel cuore delle Ande ed è caratterizzata da un’architettura coloniale e paesaggi mozzafiato. Per un viaggiatore su cinque a livello mondiale (19%) è una delle mete migliori per abbinare un soggiorno in città a escursioni nella natura durante un viaggio in Argentina nel 2020. Tra coloratissimi palazzi, come la Chiesa di San Francesco (un convento del 1600), il verde rigoglioso della centrale Plaza 9 de Julio, i caleidoscopici toni della vicina Montagna dei Sette Colori e il bianco accecante delle Salinas Grandes, l’immagine di questa meta rimarrà sicuramente per sempre nei tuoi ricordi.

Dove soggiornare:  l’Hostal Prisamata è il posto giusto per incontrare altri viaggiatori.  Gli spazi comuni di questo ostello accogliente si prestano benissimo per organizzare insieme escursioni e gustare una deliziosa colazione ogni mattina. La struttura si trova in un’ottima posizione per visitare i punti d’interesse presenti in zona, come Plaza 9 de Julio, facilmente raggiungibile a piedi, e lo staff è pronto ad aiutare gli ospiti a trovare il tour più indicato per le proprie esigenze.

5. Il Gzira, Malta

Per chi vorrà concedersi una vacanza in spiaggia nel 2020, senza però rinunciare alla cultura, la meta da tenere a mente è Il Gzira sulla costa nord est di Malta, ben visibile dalla città fortificata di La Valletta. Questa magnifica zona di mare prende nome dalla parola maltese per “isola”, dato che si affaccia proprio su Manoel Island nel Porto Marsamxett. Fort Manoel, costruito nel 1726 sull’omonima isola, è un’ottima idea per una gita in giornata alla scoperta della storia della città e dei tempi in cui l’isola ospitava il lazzaretto. Per fare il pieno di energie dopo la visita troverai tantissimi ristoranti tradizionali con vista sul porto.

Dove soggiornare: la Sweet Home Malta si trova a pochi passi da Manoel Island, nel cuore di Il Gzira, ed è il luogo perfetto dove sentirsi a casa anche in vacanza.  Appena dietro alla zona del porto, l’alloggio dispone di camere ben attrezzate in appartamenti dotati di aria condizionata, in molti casi completi anche di balcone e terrazza affacciati sulla città. Da qui è possibile raggiungere a piedi Balluta Bay, perfetta per un tuffo nelle acque blu del Mediterraneo.

6. Ninh Binh, Vietnam

Grazie ai suoi panorami spettacolari e alla folta vegetazione che la fa sembrare un’isola immersa nel verde, Ninh Binh è spesso chiamata la “Baia di Ha Long sulla terraferma”. Anche se più tranquilla dell’originale Baia di Ha Long, questa località si trova a poche ore dalla vivacissima Hanoi ed è perfetta per un tuffo nella natura incontaminata che caratterizza l’intera provincia di Ninh Binh, dove abbondano imponenti montagne, fiumi, grotte, risaie e pagode. Un tour in barca tra questi pittoreschi paesaggi ti farà sentire come in un film, il che non sorprende affatto, dato che la zona è già comparsa sul grande schermo in passato.

Dove soggiornare:  il modo migliore per esplorare le immense risaie di Ninh Binh è in sella a una bicicletta gratuita del Lotus Field Homesta, per assaporare lentamente tutta la bellezza del paesaggio. La struttura è situata in un’ottima posizione vicina ai siti d’interesse della zona, come Trang An, Tam Coc e Hang Mua, dove salendo i 500 scalini scavati nella roccia scoprirai una vista veramente impareggiabile. Gli alloggi si trovano all’interno di piccoli chalet di bambù con salone condiviso e giardino.

7. Świnoujście, Polonia

Situata nella parte nord ovest della Polonia, Świnoujście è una deliziosa cittadina portuale sul Mar Baltico, un vero sogno per chi ama le località di mare. Scopri la storia locale con una visita al Museo della Pesca Marina, dove troverai modellini di navi e creature marine, prima di fare una passeggiata fino al faro del 19° secolo, dalla cui piattaforma di osservazione scoprirai una vista meravigliosa sul porto. Per gli amanti dell’adrenalina poi c’è solo l’imbarazzo della scelta: la spiaggia di Świnoujście è una delle più grandi della Polonia e offre tantissime possibilità di praticare sport acquatici.

Dove soggiornare: sali a bordo dell’Houseboat Porta Mare III per sentirti come un vero lupo di mare, senza però allontanarti dalla riva. Questa casa galleggiante dispone di una piccola terrazza da cui ammirare il tranquillo panorama della zona in cui è ormeggiata, raggiungibile in bicicletta dal Faro di Świnoujście e dal Museo della Pesca Marina.

8. San Juan, Porto Rico

San Juan è la capitale del Porto Rico ed è un’incredibile destinazione caraibica ricca di cultura e architettura.  Passeggia tra le viette in acciottolato della città vecchia ammirando i coloratissimi edifici in stile coloniale spagnolo, oppure curiosa per Fortaleza Street (conosciuta anche come “la via degli ombrelli”) e scopri strade abbellite da un verde rigoglioso in cui sono immerse le case della zona. La scena artistica della città è molto ricca, a partire dalle opere di street art fino alle perle architettoniche di El Morro, Castillo de San Cristobal e Paseo de la Princesa. Il Porto Rico è stato pesantemente danneggiato dall’uragano Maria nel 2017, quindi sceglierlo come meta per un viaggio è un ottimo modo per supportare il processo di ricostruzione.

Dove soggiornare: il Nomada Urban Beach Hostel include un barbecue, un salone condiviso, un giardino, una cucina e un’atmosfera molto gioviale perfetta per fare nuove amicizie. L’ostello propone anche tour e attività organizzati per chi preferisce esplorare la zona in gruppo.

9. Takamatsu, Giappone

La città portuale di Takamatsu è anche nota come il “regno degli udon” e la “porta per l’isola di Shikoku”, ed è la meta ideale per chi ama la buona cucina e i panorami da favola.  Una volta fatto il pieno di noodles e udon, ricorda di fare un salto anche al pittoresco Parco Ritsurin, un vero tesoro nazionale che ospita molte case del tè dove vivere di persona la tradizione della cerimonia del tè giapponese, oltre al ponte Engetsu-kyo (o ponte della luna piena) e idilliaci laghetti con fiori di loto.

Dove soggiornare: una vacanza in Giappone non sarebbe completa senza un soggiorno in un tipico ryokan (la tradizionale locanda giapponese), come il Kiyomisanso Hanajyukai. Situata a Takamatsu e vicina alle attrazioni locali, come il tempio di Kitahamaebisu e il Museo di Storia Heike Monogatari, la struttura dispone di vasche con acqua termale calda e propone ogni mattina un’ottima colazione asiatica e alloggi con balcone privato con vista sul mare.

10. Jodhpur, India

La fantastica Jodhpur è nota per essere una delle città più colorate del mondo, grazie alle migliaia di case dalle tinte blu che la fanno sembrare un oceano di colore. La città ospita il Mehrangarh Fort, il Palazzo di Umaid Bhawan e i giardini di Mandore, luoghi imperdibili per chi ama cultura, architettura e musei, e tantissimi bazar dove assaggiare la cucina indiana più autentica o acquistare spezie in quantità, per la felicità di foodie e amanti dello shopping.

Dove soggiornare:  l’Hostel Raahi è la soluzione giusta per chi ha un budget limitato ma vuole soggiornare nel cuore di Jodhpur senza rinunciare alla comodità.  L’ostello include un giardino, un bar, un ristorante e un salone e una cucina in comune, dove incontrare altri viaggiatori e condividere racconti di viaggio o consigli.  L’ostello fornisce anche il noleggio biciclette o auto per esplorare al meglio i siti d’interesse della città, e dispone di reception aperta 24 ore su 24.

Potrebbe interessarti

Autunno in Basilicata: tra foliage e prodotti tipici
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Cucina vichinga a Milano

A Milano approda la cucina vichinga con la selvaggina cotta alla brace o con la tecnica della bassa temperatura per quella è stata scelta come ...
Vai alla barra degli strumenti