eDreams: 2019 anno di mete a lungo raggio

Print Friendly, PDF & Email

In ascesa l’interesse dei viaggiatori europei per le mete a lungo raggio e in cui ammirare lo scenario naturale. A fotografare questo trend è la nuova edizione di “European Traveller Insights Report”, la ricerca che analizza le abitudini di prenotazione dei viaggiatori e le destinazioni più gettonate del 2019 di eDreams ODIGEO, tra le agenzie di viaggi online leader in Europa.  


In generale, gli abitanti del vecchio continente nel loro insieme hanno scelto per le loro vacanze sempre più mete lontane e naturalistiche. Analizzando la classifica delle destinazioni in crescita anno su anno, l’Australia conquista la prima posizione, con una crescita del 74% rispetto all’anno precedente. Seguono mete famose per la ricchezza dei paesaggi e degli scorci come Albania (+41%), Indonesia (+33%) o Sud Africa (+31%). Il confronto con le destinazioni più in crescita dell’anno scorso sottolinea ancora più chiaramente questo trend: se nel 2018, infatti, la maggior parte dei viaggiatori si dirigeva prevalentemente in Europa, quest’anno si impongono nella top ten numerosi Paesi extraeuropei.

 

Top 10 paesi per crescita nel numero di viaggiatori europei

 

2018 2019
1.           Russia  1.           Australia 
2.           Finlandia  2.           Albania
3.           Egitto  3.           Indonesia
4.           Norvegia 4.           Sud Africa
5.           Tunisia 5.           Turchia 
6.           Grecia 6.           Vietnam
7.           Danimarca 7.           Senegal
8.           Polonia 8.           Giordania
9.           Svezia 9.           Kenya 
10.         Romania 10.         Filippine

 

 

Sono diverse le mete emergenti presenti nella classifica di quest’anno, anche grazie agli sforzi dei governi a sostegno del turismo. Troviamo ad esempio Paesi come l’Albania (+41%), sostenuta anche da iniziative a favore del turismo da parte dell’Unione Europea, il Sud Africa (+31%) il cui governo ha messo in atto investimenti di larga scala nel settore dei trasporti e nell’industria del food, e il Senegal. Quest’ultimo è impegnato con l’apertura nel 2019 di una nuova rotta su Dakar, tanto da aspettarsi nel 2023 circa 3 milioni di visitatori all’anno.

 

I trend in Italia

La passione per l’Australia si conferma anche tra i viaggiatori italiani. Sidney infatti si aggiudica il primo posto nella top 10 delle mete in ascesa del 2019, con un incremento dell’82% nel numero di viaggiatori rispetto al 2018. Anche per gli italiani, inoltre, è confermata la tendenza verso le mete naturalistiche: tra le prime dieci posizioni figurano luoghi noti per la loro natura rigogliosa come Malè (Maldive), Recife (Brasile) e Reykjavik (Islanda). Chiudono la classifica altre due mete lontane, come Antananarivo (Madagascar) e Melbourne, sempre in Australia.

 

Top 10 mete 2019 in crescita per numero di passeggeri italiani

  1. Sidney, +82%
  2. Faro, +58%
  3. Heraklion, +54%
  4. Male, +41%
  5. Recife, +37%
  6. Reykjavik, +34%
  7. Djerba, +33%
  8. Antananarivo, +30%
  9.   Melbourne, +27%
  10. Tirana +25%

 

Per quanto riguarda le abitudini di prenotazione, gli italiani sono quelli che a livello europeo prenotano più a ridosso della data di partenza per i piccoli break, con solo 32 giorni di anticipo su una media europea di 38 giorni. Per i viaggi di durata più lunga, invece, i nostri connazionali bloccano i voli circa 47 giorni prima, rispetto ai 51 della media europea.  Ma se il 2019 ha visto gli italiani privilegiare destinazioni lontane, nel 2020 secondo le stime[1] di eDreams ODIGEO gli abitanti del Bel Paese dovrebbero tornare a destinazioni più vicine: sul podio si prevede la presenza di Lisbona e Amsterdam, rispettivamente al primo e al terzo posto. Dovrebbe conquistare invece la medaglia d’argento una meta da sogno americano come Miami.

 

Durata media dei viaggi in Europa

Se i trend delle destinazioni hanno evidenziato una crescita delle mete a lungo raggio, la durata media di un viaggio è in genere però di 3-4 giorni e le abitudini degli italiani non fanno eccezione. In Paesi come Francia, Regno Unito, Svizzera e Danimarca gli abitanti scelgono invece vacanze più lunghe, che vanno dai 7 ai 13 giorni, mentre circa il 10% dei viaggiatori, soprattutto francesi, ha avuto la possibilità di fare ferie dalle 2-3 settimane fino a oltre 21 giorni.  

 

2020: quali previsioni per il futuro

A giudicare dalle prime prenotazioni per il 2020, eDreams ODIGEO ha stilato una classifica delle mete che si prevede registreranno una crescita l’anno prossimo. Al primo posto c’è Tokyo, grazie alle Olimpiadi che ospiterà nel 2020. L’impero del Sollevante ha stimato, infatti, un flusso turistico per il prossimo anno intorno ai 40 milioni di visitatori. Ecco la classifica completa con le previsioni di crescita per le mete del 2020:

 

  1. Tokyo
  2. Martinica
  3. Guadalupa
  4. Phuket
  5. Porto
  6. Dakar
  7. Miami
  8. Lanzarote
  9. Bangkok
  10. Amsterdam

Potrebbe interessarti:

L’Opera torna in scena a Uluru, il cuore spirituale dell’Australia

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti