Vacanze a settembre? Ecco dove andare

Print Friendly, PDF & Email

Fuga di settembre alla ricerca dell’ultimo sole: ecco le mete consigliate da eDreams per godere degli ultimi scampoli d’estate.


Siti turistici meno affollati, temperature meno torride fanno sì che la vacanza a settembre stia diventando sempre più popolare tra i viaggiatori italiani. A questo si aggiungono anche prezzi più competitivi, infatti secondo il Price Index di eDreams, prenotando ora un volo nazionale in partenza tra meno di 30 giorni si registra un prezzo inferiore del 30% rispetto al prezzo medio dello scorso anno; per quelli continentali una convenienza del 29% rispetto al 2019.

Per chi fa parte della schiera di viaggiatori che evitano accuratamente il mese di agosto per le vacanze o per chi è alla ricerca degli ultimi scampoli di sole, ecco alcuni suggerimenti di eDreams, agenzia di viaggi online leader in Europa, per una fuga di fine estate, verso luoghi che promettono clima invidiabile e belle giornate, anche a settembre.

Pantelleria

Pantelleria, soprannominata la perla nera del Mediterraneo, per via delle sue origini vulcaniche, è l’isola di un’isola, la Sicilia, che è la meta preferita degli italiani per una vacanza a settembre (report Trend di settembre eDreams). Naturalmente graziata dal clima mediterraneo, è tra le ultime zone in Italia a salutare l’estate: per essere sicuri di trovare ancora belle giornate e di fare bagni incredibili, scegliete le prime due settimane del mese. La conformazione delle coste di Pantelleria, rocciosa, garantisce acque cristalline, come a Cala Cinque Denti e a Nikà. Oltre al mare, imperdibili il lago Specchio di Venere, all’interno del cratere di un vulcano e ricco di fanghi termali, l’arco dell’Elefante e la Sauna naturale di Sibà. Per godervi appieno l’isola, dormite in un dammuso, una casa tipica, e dedicatevi al patrimonio enogastronomico: capperi, passito e bacio pantesco sono un must.

Corsica

L’isola corsa è una scelta ideale per chi vuole coniugare natura selvaggia e mari cristallini, offrendo così diverse tipologie di viaggio che difficilmente riescono a stancare anche i viaggiatori più esigenti. Dalla tranquillità di Calvi alla modaiola Bonifacio, con i suoi vicoli colorati, fino al divertimento di Porto Vecchio, la Corsica accontenta i palati di tutti, da chi è a caccia di scorci da fotografare, tra stradine pittoresche e locali affacciati sul mare, a chi desidera una vacanza a portata di famiglia o è alla ricerca del divertimento. Non manca, inoltre, una cucina che racchiude il meglio dell’offerta mediterranea, dal pescato fresco a vitigni pregiati per concludere con il brocciu, il formaggio tipico locale.

Madeira

Madeira è una delle isole maggiori, insieme a Porto Santo, dell’omonimo arcipelago portoghese, composto anche da alcune isole minori e disabitate, le Isole Desertas e le Isole Selvagge. Di origine vulcanica e posizionata al largo dell’Oceano Atlantico, Madeira, con le montagne a strapiombo sul mare, offre escursioni uniche, possibilità di whale watching, in una natura più verdeggiante che mai: la foresta di laurisilva più grande del mondo si trova proprio qui, ed è Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. Settembre, poi, è il periodo migliore per la vendemmia del vino Madeira, liquoroso e prodotto a partire da uve malvasia e verdelho, addizionate con zucchero di canna e, narra la leggenda, scoperto casualmente.

Tropea

Tropea, Perla del Tirreno incastonata nella Costa degli Dei, si presenta imponente e solenne su di una rupe di rocce a picco sul mare. Ricca di storia (leggenda vuole che sia stata fondata addirittura da Ercole) e arte, incanta con un paesaggio unico e dei panorami mozzafiato. Molto suggestiva è la vista dal santuario Santa Maria dell’Isola, esistente dall’anno 370 D.C. e raggiungibile tramite una ripida scalinata scavata nella roccia, con la Sicilia e le isole Eolie sullo sfondo.

Alle meravigliose spiagge bianche e al mare cristallino della costa si aggiunge il delizioso centro storico della cittadina, ricco di piccoli laboratori artigiani e di botteghe contadine dove gustare i prodotti tipici di tropea, come la famosissima Cipolla Rossa, o la piccantissima ‘Nduja di Spilinga.

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti