Capodanno: crescono le prenotazioni Last Minute


Prenotazioni sempre più sotto data: un italiano su due organizzerà il viaggio di capodanno Last Minute. Giordania e New York le mete preferite.


C’è chi le vive con ansia e chi le aspetta con indifferenza. C’è chi le passerà con la dolce metà e chi con gli amici. Stiamo parlando delle vacanze di Natale e Capodanno. Ma una cosa è certa: nel settore turistico si registra una maggiore tendenza alle prenotazioni tardiva, con una percentuale del 53% di preferenza per le soluzioni di viaggio last minute. Basti pensare che 5 persone su 10 non sanno ancora cosa faranno a Capodanno, e solo 3 persone su 10 hanno prenotato con largo anticipo.

ChicDestinations. Experience da non perdere

L’indagine di WeRoad

A fare un’istantanea del sentiment dei viaggiatori italiani in questo periodo dell’anno è WeRoad (www.weroad.it), tour operator specializzato in viaggi di gruppo per millennial, che ha interrogato la propria community online su tendenze e aspettative per i festeggiamenti degli ultimi giorni del 2022. In tutto sono state raccolte le risposte di 1530 persone tra i 25 e i 45 anni.

Prenotazioni last minute

La tendenza alla prenotazione all’ultimo minuto è un’eredità che la pandemia ci ha lasciato”, sostiene Erika De Santi, co-founder & International Expansion Director di WeRoad. “Molte cose sono cambiate, a cominciare dal mondo del lavoro: le imprese italiane stanno rivedendo le normative che regolano smart working, ferie e permessi per i dipendenti, ed è cambiato di conseguenza anche il modo delle persone di organizzare il proprio tempo libero e di programmare le vacanze. Flessibilità e fluidità sono diventate le parole d’ordine, anche nel settore del travel”.

Le destinazioni

Tra le persone che hanno già prenotato un viaggio, il 19% andrà all’estero, per lo più restando dentro i confini europei. Ma c’è anche una percentuale che ha scelto destinazioni a lungo raggio optando per Asia (18%) e America (18%). “La domanda di viaggi a lungo raggio sta crescendo mese su mese”, commenta Andrea Lamperini, Chief Commercial Officer WeRoad. “Merito anche della riapertura del Giappone, forte della stagione della fioritura dei ciliegi che si avvicina. I maggiori flussi di prenotazione in WeRoad, per il periodo di Natale e Capodanno, li stiamo registrando sugli itinerari in Giordania, Cuba, New York, Thailandia e Marocco”.

Vacanze di Natale e Capodanno in ville e casali

La spesa

Ma quanto si è disposti a spendere per le vacanze di Natale e Capodanno? Il 68% dei rispondenti al sondaggio di WeRoad è sicuro di non poter superare un budget che superi i 1.000 euro, mentre il 18% spenderà tra i 1.000 e i 2.000 euro. E c’è anche un 12% che ‘non vuole badare a spese’ pur di vivere un’esperienza di viaggio indimenticabile.

La voglia di partire è tanta, con gli amici (29%), in coppia (22%) ma soprattutto con persone nuove, ancora da conoscere (34%). Insomma, i millennial hanno riscoperto il piacere di condividere le esperienze, scoprire nuove destinazioni ed entrare in contatto con nuove culture. Anche a Capodanno.

Fonte: We Road
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti