Il Purgatorio dantesco nelle antiche terme romane

Print Friendly, PDF & Email

Tornano a Roma le letture della Divina Commedia, che avranno come loro interprete il filosofo e saggista, oltre che autore e regista teatrale, Franco Ricordi.

Lo scorso anno, sempre nella Capitale, Ricordi ha portato l’Inferno, ora il Purgatorio e l’anno prossimo sarà la volta del Paradiso.

Questa sera, 12 luglio, alle Terme di Diocliziano va in scena il Canto XXI con Virgilio, Stazio e l’origine della commedia, perché è con questa cantica che, come ha affermato lo studioso milanese, “nasce la commedia all’italiana: Dante descrive Stazio che lascia il Purgatorio per dirigersi in Paradiso e dà vita a una geniale commedia degli equivoci”.

Lunedì 17 sarà invece il turno del canto XXVI, dedicato ai lussuriosi, letto nella suggestiva cornice delle Terme di Caracalla.

La Lectura Dantis si conclude poi nelle serate di giovedì 20 e l lunedì 24.

Protagonista del primo incontro, alle Terme di Diocliziano, è il Canto XXX, quando Dante incontra Beatrice, mentre dell’ultimo, di nuovo alle Terme di Caracalla, il Canto XXXI, incentrato sul rapporto tra Dante e Beatrice e sul concetto di un amore destinato a durare nell’eternità.

“Quando Dante vede il sorriso e la bocca di Beatrice” – commenta Ricordi – “viene descritta una vera e unica storia d’amore. La particolarità del Purgatorio è il suo essere teatrale e cinematografico insieme, grazie alle continue dissolvenze. In una parola, un indiscusso capolavoro”.

Il tour romano di Ricordi fa parte di un progetto più ampio, di un work in progress itinerante che porterà Dante prima a Firenze, in autunno, e poi a Ravenna, in Germania e in Argentina.

Ricordi inoltre sta anche lavorando a un’opera in tre volumi, dal titolo “Dante, filosofia della Commedia”.

 

Fonte: Il Messaggero

Potrebbe interessarti anche:

Luglio in città: tra mostre, cinema e musica tutti gli eventi dell’estate romana
Roma Movie Tour: la grande bellezza della Capitale
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti