Vacanze, l’estate italiana nelle diverse regioni

Print Friendly, PDF & Email
estate regioni italiane

Da nord a sud, non manca la scelta dove trascorrere l’estate tra le diverse località italiane. Come ogni anno la penisola vede un susseguirsi di turisti, italiani e dall’estero, che si muovono alla ricerca delle migliori attrazioni offerte dal territorio.

Di seguito le destinazioni più gettonate regione per regione:

  • Piemonte: da gennaio a giugno le presenze dei turisti sono aumentate del 10% nel territorio del Verbano Cusio Ossola, dove sono situati il Lago Maggiore e il Lago d’Orta. L’aumento interessa soprattutto il settore extra-alberghiero con circa il 60% in più nei campeggi.
  • Lombardia: lago, montagna ma anche mostre, mercatini di antiquariato, sagre e soprattutto festival che si tengono un po’ ovunque nella regione. Da vedere la rassegna Festival di fuochi d’artificio: nove spettacoli, pirotecnici e musicali, sul Lago Maggiore e il Parco del Ticino.
  • Friuli Venezia Giulia: a Majano (Udine) è in programma il festival ricco di eventi musicali, iniziative culturali, sportive e artistiche. La Bike Night 2017 di Udine-Alpe Adria si sviluppa attraverso una delle piste ciclabili tra le più belle d’Europa. Sul Carso triestino e goriziano tutte le domeniche dal 23 luglio al 24 settembre si svolge “Piacevolmente Carso – estate”, dieci passeggiate naturalistiche, culturali ed enogastronomiche tra San Dorligo della Valle e Prebenico, i boschi di Sgonico, San Martino del Carso e il sacrario della Grande Guerra sul Monte San Michele, il ciglione carsico di Prosecco e la Val Rosandra.
  • Veneto: le spiagge dell’alto adriatico fra Bibione e Rosolina sono tornate in voga tra i vacanzieri, tra questi sempre più spesso sportivi e vip. Non manca anche l’offerta culturale con i festival “Flussidiversi” per la poesia dal 24 al 26 agosto e la Luna nel Pozzo, per il teatro di strada dal 30 agosto al 3 settembre. Lo sport è protagonista con i l’Italian Beach Volley Soccer Tour.
  • Riviera romagnola: 15 mila visualizzazioni in tre settimane e 10mila curricula inviati per il “Lavoro più bello del mondo”, progetto promosso da Silb (Associazione italiana imprese di intrattenimento di ballo e di spettacolo) e da Confcommercio Rimini che offre un vacanza completamente gratuita purché condivisa e raccontata con post tramite Facebook e Instagram.
  • Toscana: se si vuole vivere una vacanza o anche solo una giornata spendendo folli cifre in Versilia si può acquistare la lussuosa villa che fu dello scrittore Thomas Mann o passare un giorno a bordo di uno yacht da 25 metri ma anche mangiare in uno dei ristoranti più chic di Forte dei Marmi. La terra adatta se ci si vuole concedere una “follia” in uno dei posti più eleganti della penisola.
  • Roma: a riscuotere successo durante i mesi più caldi in questo 2017 sono soprattutto le case vacanze sul litorale romano. Ad essere apprezzati in città sono in particolare i musei civici con ingressi cresciuti del 47%, su tutte l’esposizione multimediale “L’Ara Pacis com’era” presso l’Ara Pacis.
  • Marche: il terremoto degli scorsi mesi non ferma gli arrivi nella regione. Secondo le associazioni di categoria le presenze di vacanzieri soprattutto lungo il litorale costiero non sono diminuite ma anzi per i mesi di luglio e agosto fanno segnare un aumento del 5,5%.
  • Umbria: il calo dei turisti dovuto al terremoto ha invece toccato l’Umbria con più del 20% in meno di arrivi, in particolare le città come Assisi, Perugia e Orvieto. Leggermente meglio la situazione per i comprensori che attirano più famiglie e stranieri, come il Trasimeno e Foligno.
  • Abruzzo: la tragedia di Rigopiano ha ridotto il numero dei tradizionali vacanzieri stranieri con un calo del 15% nei primi sei mesi dell’anno. La situazione appare migliore per quanto riguarda la costa che sta registrando buoni risultati in questa stagione estiva grazie al bel tempo e alla ritrovata fiducia sulla qualità.
  • Molise: numeri importanti per una regione con potenzialità tutte da esprimere. Mare, coste, incontaminate, tartufi e verde fanno da traino al turismo molisano che registra un’impennata del 78% di arrivi in questa prima parte della stagione.
  • Salento: l’aumento dei vacanzieri si attesta finora al 10% per quella che si preannuncia l’estate più lunga: la Regione Puglia infatti ha lanciato il bando “InPuglia365 Estate” per raccogliere proposte di itinerari nei Paesi dell’entroterra da realizzare tra agosto, settembre e ottobre.
  • Campania: è la seconda regione più frequentata dagli appassionati di arte e cultura con i musei campani che registrano un +15,4% di ingressi e un +17,6% di incassi con oltre 4,3 milioni di visitatori. In primis Napoli ma anche Salerno, con la Costiera Amalfitana conferma un trend positivo già registrato lo scorso anno. Il turismo internazionale è forte nella penisola sorrentina ma anche nell’Alta Irpina, nel Sannio e nei comuni del salernitano al confine con la Basilicata.
  • Calabria: la regione soffre le vicissitudini degli aeroporti di Reggio Calabria e Crotone, dopo il fallimento delle società di gestione ma gode degli effetti della pubblicità di alcune testate prestigiose come il New York Time (il giornale statunitense ha indicato la regione come una delle mete da visitare nel mondo, ndr) e di alcune campagne pubblicitarie.
  • Sicilia: il turismo è senz’altro l’elemento trainante della regione. Il ruolo di protagonista è svoto da Palermo, Capitale della cultura per il 2018. La crescita è testimoniata dal numero dei passeggeri negli aeroporti (+8,9%) e nei porti siciliani.
  • Sardegna: il gran caldo che avvolge l’isola ha portato anche un intenso affollamento di turisti. Nel biennio 2017-2018 ne sono attesi quasi tre milioni. Considerando anche gli alloggi non ufficiali, il dato sale a 6 milioni di turisti, per un totale di circa 24 milioni di presenze.

Fonte: Agi

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Estate

Marmellate che passione!

Ci siamo: il periodo delle conserve è arrivato! E tra le conserve per eccellenza c’è la marmellata: semplice da preparare (servono solo zucchero, frutta e ...
Vai alla barra degli strumenti