Bolivia in due: il viaggio di nozze per i più avventurosi

Print Friendly, PDF & Email
Salar de Uyuni, Bolivia

In ogni passeggiata nella natura l’uomo riceve molto di più di ciò che cerca.

(Hohn Muir)

Immergetevi in un’atmosfera incontaminata e vivete un’avventura nella sua natura indomitaAndate alla scoperta di questa meta fascinante e ancora poco gettonata. Tutto, in compagnia della persona che amate. La Bolivia è pronta a farvi vedere le sue meraviglie. 

I luoghi imperdibili 

  • Lago Titicaca, situato tra Perù e Bolivia. Occupa un’area di 8.372 km² ed è tra i più grandi al mondo. Qui potete ammirare l’affascinante paesaggio boliviano tra la purezza delle sue acque e la perfetta visibilità delle montagne circondanti. 

In questo lago si trova lIsla del Sol (Isola del sole) o Isola Titicaca, abitata da due comunità: l’aymara e la quechua, che si dedicano principalmente al’agricoltura, alla pastorizia e all’artigianato. Qui scoprirete alcuni siti archeologici risalenti all’epoca incaica, tra cui un santuario con un tempio dedicato a Inti o dio Sole.

Lago Titicaca, Bolivia

© lartdevolar.com

  • Salar de Uyuni, un gigantesco deserto di sale di 10.582 km2 nell’altopiano andino meridionale della Bolivia (a circa 4.000 metri di quota). È uno tra i più grandi deserti al mondo ed è anche la più grande salina del pianeta. Da non perdere? Una gita in jeep attraverso l’immensità cristallina del Salar de Uyuni: ve la ricorderete per sempre.  
  • Lagunas de colores (Lagune dei colori), dei laghetti salmastri nella Riserva nazionale di fauna andina Eduardo Avaroa, nella Cordigliera delle Ande (nel sudovest del paese). Possono assumere diverse colorazioni, dal verde scuro al bianco, passando per il celeste e il blu. Tra quelle più note, ci sono la Laguna Colorada, la Laguna Celeste o la Laguna Blanca
  • La Paz, conosciuta come la capitale della Bolivia anche se quella storica, quella vera è propria, è Sucre). La Paz è servita dall’Aeroporto Internazionale di El Alto. 

Una tra le sette città meraviglia, è situata a 3.600 metri sul livello del mare e circondata da alte montagne. La città dalle stradine colorate e dai mercatini affollati, è attraversata dal fiume Choqueayapu e ci sono anche molti musei che vi permetteranno di conoscere la cultura del Paese.

Il momento perfetto 

Il clima qui è molto variegato e le stagioni sono invertite rispetto alle nostre (il nostro inverno è la loro estate). Generalmente, le estati sono molto calde e gli inverni molto rigidi, con poche precipitazioni. In più, il clima varia molto a seconda dell’altitudine e della posizione geografica. Per questo motivo, prima di partire, vi consigliamo di controllare il meteo proprio del posto in cui andrete.

Generalmente, il periodo più appropriato per una vacanza in Bolivia va da aprile ad ottobre, soprattutto per aprile-maggio e settembre-ottobre. 

Da non dimenticare 

Un paese diverso, a tutti i livelli. Viaggiare in Bolivia sarà un’esperienza di apprendimento che metterà alla prova la vostra capacità di adattamento in un modo incredibile. Sebbene ci saranno degli imprevisti che dovrete affrontare per conto proprio, ecco di seguito qualche consiglio per un’ottima vacanza.

Altiplano Bolivia

© International Expeditions

Lingua e divisa:

In Bolivia coesistono trentacinque lingue ufficiali, lo spagnolo e le trentaquatro lingue indigene (come lo sono, ad esempio, l’aimara o il quechua). Inoltre, quasi tutti parlano e conoscono l’inglese. Comunque, se non sapete parlare lo spagnolo e non ve la cavate tanto bene con l’inglese, non dovete preoccuparvi: se parlate in italiano riuscirete a farvi capire senza problemi!

Per quanto riguarda la divisa, la moneta ufficiale è il boliviano. Vi consigliamo di portare sempre dietro i contanti poiché non è sempre possibile pagare con la carta (nella maggior parte dei negozi non vi faranno pagare se non avete i contanti o vi chiederanno una commissione per pagare con la carta).

Per cambiare i soldi nei cambiavalute, avrete bisogno di darli le banconote più nuove (qualsiasi biglietto che sia leggermente strappato o graffiato può essere rifiutato).

Potrete ritirare quasi dappertutto, ci sono dei bancomat in tutto il paese. Chiedete in banca se dovete pagare qualche commissione per farlo.

Documenti e sicurezza:

Per entrare in Bolivia ai cittadini italiani non occorre il visto, che solo viene richiesto ad alcune nazionalità. Soltanto è necessario il passaporto.

È vero che dovete essere cauti durante la vostra vacanza in Bolivia. Si tratta di un paese in cui la criminalità è andata in aumento, anche e soprattutto nelle grandi città. Ecco cosa dovete sapere:

  • Evitate di percorrere alcune zone, soprattutto di notte, tra le quali: il tragitto tra Santa Cruz e Cochabamba, oppure i viaggi nella zona di frontiera con il Cile o la regione del “Chapare”.
  • Non fare viaggi individuali. Vi consigliamo anche di non ostentare oggetti di valore e di non lasciare incustoditi i propri effetti personali.
  • Per quanto riguarda i mezzi, ricordatevi di utilizzare solo i taxi autorizzati (li potete prendere tramite albergo o a telefonata) e evitate gli autobus extraurbani.

Potete anche registrare i dati del viaggio sul portale DoveSiamoNelMondo”. Se volete avere una visione più dettagliata di tutto quello che dovete sapere riguardo alla sicurezza, potete consultare il sito Viaggiare Sicuri.

Salute e vaccinazioni:

Anche se non ci sono vaccinazioni obbligatorie, è fortemente raccomandata quella contro la febbre gialla. Inoltre, per evitare qualsiasi improvvisto, è bene stipulare una polizza sanitaria che preveda anche il rimpatrio aereo o il trasferimento del malato in un altro Paese.

Vi consigliamo di non bere mai acqua corrente, che spesso non è trattata e molto probabilmente sarà contaminata (soprattutto, per via dell’attività mineraria).

Bevete sempre l’acqua in bottiglia. Non chiedete niente di ghiaccio per rinfrescare le vostre bevande. Non prendete dei prodotti che potrebbero essere stati puliti, come frutti o verdure.

Isla del Sol, Bolivia

© Turistear

Bagni pubblici:

Ce ne sono diversi in tutto il paese e dovrete pagare per utilizzarli. Vi consigliamo di portare sempre qualche spicciolo. Purtroppo, anche se dovrete pagarli, molto generalmente i bagni pubblici in Bolivia non sono puliti.

È consigliato di portare delle proprie salviettine (molto probabilmente, non ci sarà la carta igienica) e un po’ di gel disinfettante per lavarsi le mani dopo.

Ritmo boliviano:

Lo stile di vita in Bolivia è molto rilassato. Fanno tutto molto più con calma, motivo per cui è possibile che spesso ci siano dei ritardi (nei mezzi, nei ristoranti, etc.).

Vi consigliamo di essere pazienti e di vivervi la vacanza con tanta tranquillità. Lasciatevi andare e immergetevi nei loro ritmi, avrete un meraviglioso viaggio di nozze e imparerete anche a godervi la vita un po’ di più!

 

Info:

www.boliviaturismo.com.bo
www.eda.admin.ch

 

Potrebbe interessarti:

Patagonia: wedding ai confini del mondo

Wedding nella gemma dell’Africa: il Botswana

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti