Nuove stazioni MRT a Bangkok: la città vecchia è ancora più facilmente accessibile

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Tourism Authority of Thailand (TAT) è lieta di segnalare l’apertura di quattro nuove stazioni della metropolitana MRT, nella città vecchia di Bangkok e nel quartiere di Chinatown, che renderanno ancora più facile esplorare queste aree ricche di storia e di siti di riferimento.


Le quattro stazioni sono parte di un’estensione di 14 chilometri alla MRT Blue Line che coinvolge un totale di 11 nuove stazioni. Le quattro che consentono di raggiungere facilmente il centro della città e il quartiere cinese sono: Wat Mangkon, Sam Yot, Sanam Chai e Itsaraphap, che si trovano in questo preciso ordine dopo la stazione di Hua Lamphong dove ha inizio l’estensione.

Le quattro nuove stazioni presentano un design che celebra e onora le tradizioni e il patrimonio della città vecchia di Bangkok (Rattanakosin), sede di molte delle attrazioni più spettacolari e venerate della capitale thailandese come il Grand Palace, il Wat Phra Kaeo (Tempio del Buddha di smeraldo), il Wat Pho (Tempio del Buddha sdraiato), e la vivace Chinatown.

La stazione di Wat Mangkon prende il nome dal Wat Mangkon Kamalawat (Tempio del drago di loto), il più grande tempio buddista cinese della città, e presenta un sorprendente decoro rosso e oro e una scala ispirata al drago. La posizione della stazione, nel cuore di Chinatown, la rende perfetta per i turisti che vogliano sperimentare il battito pulsante e le abbaglianti luci al neon di questo famoso quartiere.

 

La stazione di Sam Yot assume quasi l’aspetto di un museo con vecchie fotografie in mostra che raccontano i suoi dintorni storici. La stazione di Sanam Chai vanta un design elegante che richiama quello di una sala di rappresentanza dell’era Rattanakosin. La stazione si trova a pochi passi dal Grand Palace, dal Wat Phra Kaeo e dal mercato dei fiori Pak Khlong Talat. Alle porte della stazione c’è il Museo Siam dedicato alla storia del popolo thailandese, alla sua cultura e alle sue tradizioni.

 

La stazione di Itsaraphap si trova sul lato Thon Buri del fiume Chao Phraya e il tema scelto per le sue decorazioni interne è il cigno, in omaggio al vicino Wat Hongrattanaram. Questa stazione è la scelta migliore per visitare il Wat Arun (Tempio dell’Alba) che da qui è raggiungibile a piedi. Le corse tra le quattro stazioni sono gratuite ogni giorno dalle 10.00 alle 16.00 fino al 28 settembre.

 

Informazioni: www.turismothailandese.it

Potrebbe interessarti:

 Dal grande schermo alla realtà, viaggio nelle terre selvagge del Re Leone
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti