Bologna: 10 mostre da non perdere questo autunno


Inaugurata una nuova stagione dedicata all’arte e alla cultura a Bologna. Nuove attesissime esposizioni per questo autunno, dall’arte pittorica a quella fotografica. 1o mostre da non perdere. 


Con l’arrivo dell’autunno sarà possibile godere di una stagione espositiva eccezionale a Bologna. Con mostre d’arte che spaziano tra gli stili e periodi più diversi. Dall’antichità ai giorni nostri, dalla grande arte pittorica fino alla fotografia. Ecco 10 mostre da non perdere a Bologna, questo autunno: 

1. I Pittori di Pompei – Museo Archeologico

Tra le mostre imperdibili, “I pittori di Pompei”, ospitata dal Museo Civico Archeologico offre una prospettiva inedita per esplorare i gusti e i valori di un mondo che esercita ancora un fascino irresistibile ai nostri occhi. Di fatti, grazie ad essa è possibile osservare i meravigliosi affreschi che arricchivano le antiche domus romane di Pompei. Presenti per l’occasione oltre 100 capolavori provenienti da quella che è considerata la più grande pinacoteca dell’antichità al mondo, il Museo Archeologico di Napoli.

2. Giulio II e Raffaello. Una nuova stagione del Rinascimento a Bologna – Pinacoteca

Di particolare rilievo, la mostra-evento promossa dalla Pinacoteca nazionale di Bologna vuole volgere l’attenzione su alcuni degli episodi più significativi del Rinascimento bolognese. Tra i capolavori della ritrattistica rinascimentale, sarà possibile ammirare il ritratto di Giulio II di Raffaello. La mostra si dipana lungo l’ala del Rinascimento della Pinacoteca, in un percorso che pone in dialogo i capolavori del museo con gli importanti prestiti ottenuti.

3. The Floating Collection – Mambo

The Floating Collection invece, aperta al pubblico dal 27 ottobre, prende avvio dal desiderio di studiare le ricchissime collezioni dei musei bolognesi, del Settore Musei Civici di Bologna e di altri sistemi museali cittadini, tramite lo sguardo di sei artiste e artisti tra i più prominenti del contemporaneo: Alex Ayed (Strasburgo, 1989), Rä di Martino (Roma, 1975), Cevdet Erek (Istanbul, 1974), David Jablonowski (Bochum, 1982), Miao Ying (Shanghai, 1985), Alexandra Pirici (Bucarest, 1982). 


4. Steve McCurry. Animals – Palazzo Belloni

@bologna.welcome

Nella cornice di Palazzo Belloni, attraverso 60 scatti iconici dell’affermato fotografo statunitense Steve McCurry, viene messo in luce il legame indissolubile tra uomini e animali. Il progetto “Animals” ha origine nel 1992 quando, McCurry svolge una missione nei territori di guerra nell’area del Golfo per documentare il disastroso impatto ambientale e faunistico nei luoghi del conflitto.

5. De Chirico e l’oltre – Palazzo Pallavicini 

@bologna.welcome

Nel cuore della Bologna antica, Palazzo Pallavicini ospita una grande esposizione interamente dedicata al padre della pittura metafisica, Giorgio de Chirico. Il percorso espositivo raccoglie un prestigioso corpus di oltre settanta opere del pittore tra i più influenti e riconosciuti del Novecento italiano. 

6. Roberto Ferri – Palazzo Pallavicini 

Grande attenzione è dedicata anche alla seconda mostra ospitata da Palazzo Pallavicini che nel corso della stagione espositiva autunnale dedica spazio al massimo esponente di una raffinata figurazione di suggestione caravaggesca, Roberto Ferri. Dal 20 ottobre, affascinanti suggestioni barocche incanteranno i visitatori che potranno ammirare sessanta opere uniche – quaranta oli su tela e venti disegni – rappresentative della poetica visiva dell’artista.

7. Fiat Lux- Palazzo Fava

Con la mostra Fiat Lux, Palazzo Fava apre le porte alle opere delle Collezioni d’Arte e di Storia della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna. Opere poco note, alcune addirittura inedite, rimaste conservate per la maggior parte del tempo. Archivi e cadeaux, però non devono essere considerati luoghi polverosi e inaccessibili, ma come fonti a cui poter attingere costantemente. La mostra ha come scopo principale proprio quello di far luce su tutte quelle opere rimaste al buio per troppo tempo.

8. Giambattista Piazzetta – Palazzo Fava

@bologna.welcome

Palazzo Fava dedica una mostra a Giambattista Piazzetta. Tra i più importanti pittori veneziani del Settecento, Piazzetta lasciò la sua città una sola volta per recarsi proprio a Bologna e confrontarsi con le opere dei Maestri bolognesi. Questa mostra però attraverso la figura del pittore veneziano offre non solo la possibilità di scoprire relazioni poco note tra Venezia e Bologna, ma consente anche di avvicinarsi a un linguaggio figurativo per molti sconosciuto, come quello dell’incisione.

9. Enrico Lombardi. Time Lines – Museo Magi ‘900 (Pieve di Cento)

Anche il museo MAGI ‘900 contribuisce ad arricchire la stagione espositiva del territorio con una mostra dedicata a Enrico Lombardi, scrittore e pittore italiano con oltre 40 anni di esperienza in Italia e all’estero. In questa esposizione ripercorre e rilegge le principali ‘linee del tempo’ della sua ricerca degli ultimi decenni con l’intento di mettere un punto a quelle opere che in precedenza non avevano una spiegazione del tutto completa. 

Bologna: cosa fare per il ponte del 1 novembre

10. Image Capital – MAST 

@bolognawelcome

Ospitata dalla fondazione MAST, la mostra IMAGE CAPITAL indaga il ruolo della fotografia e di come questa si sia modificata ed evoluta nel tempo. Attraverso un percorso complesso che combina fotografie, video, oggetti d’archivio, simulazioni 3D e altri materiali. Di fatti, l’obiettivo della mostra è quello di mostrare come le immagini stanno condizionando la forma stessa del mondo in cui viviamo.

Fonte: Sito Ufficiale del Turismo di Bologna
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti