Esodo estivo iniziato, 21 mln in partenza, Codacons annuncia i giorni da bollino rosso

Print Friendly, PDF & Email

Agosto è arrivato e come ogni anno si parla di grande esodo estivo. Stando ai dati di Confesercenti, la paura terrorismo non cancella la voglia di vacanza per 21 milioni di italiani che, valigie in mano, sono pronti a partire o lo hanno già fatto in queste ore.

Gli effetti negativi sulla fiducia dei viaggiatori ci sono, ma non impediscono comunque di mettersi in viaggio. Solo il 4 per cento ha disdetto le ferie in seguito agli attentati che hanno colpito il cuore europeo da metà luglio, afferma Confesercenti. Si tende oggi a scegliere mete domestiche piuttosto che estere, vacanze più brevi, si cambia il mezzo di trasporto. Però si parte comunque. E mentre Codacons lancia le giornate da bollino nero e rosso, il 62 per cento di connazionali si metterà in viaggio nel primo weekend di agosto e nel prossimo.

Bollino nero assoluto per la giornata di sabato 6 agosto, mattina e pomeriggio. Data confermata anche da Viabilità Italia, Polizia di stato. È questa la giornata in cui si registra la situazione più critica lungo le autostrade e per gli spostamenti in auto. Bollino rosso che segna traffico intenso è atteso per il pomeriggio del 5 agosto e la mattina del 7, nonché il pomeriggio del 13, prima del triste e malinconico controesodo che vedrà la carica degli italiani rientrare nelle giornate di 20-21-27 e 28 agosto, segnate da un bollino rosso fiammante.

Per quanto riguarda la tipologia di vacanza, il mare vince, contagiando 6 italiani su 10 che hanno scelto di rilassarsi sotto l’ombrellone. Ben l’8 per cento in più dello scorso anno. Seguono la classifica delle preferenze, città d’arte e montagna, scelte dal 10 per cento. Meno gettonate quest’anno sono le mete europee e i viaggi lunghi in location esotiche.

L’Italia stravince su tutte le destinazioni, scelta dal 76 per cento dei vacanzieri italiani. Un po’ per l’impatto della paura terrorismo, un po’ perché la bella penisola continua a piacere e a essere amata. Dove si va? Si va al mare e al Sud. Puglia regina dell’estate, scelta dal 16 per cento. Non delude la Sicilia preferita dal 16 per cento di connazionali. Poi Sardegna con il 10 per cento e fuori dal podio quest’anno l’Emilia Romagna.

Tra i paesi europei, Spagna e Grecia rimangono le mete più ambite, rispettivamente con il 23 per cento e il 15 per cento delle preferenze. Segue la Croazia, con il 10 per cento e, nonostante la Brexit, il Regno Unito (6 per cento) e Portogallo. Tra i paesi extraeuropei il Nord America è la destinazione preferita con il 25 per cento delle scelte, seguita da Sud America (14 per cento), Africa (13 per cento) e Paesi Asiatici (11 per cento) al di fuori di Giappone (6 per cento) e Cina (5 per cento).

Cosa vogliono fare gli italiani in vacanza? Stando al sondaggio Confesercenti, gli italiani sono stanchi e stressati.

Hanno bisogno di relax e riposo, obiettivo principale per il 29 per cento dei vacanzieri. Si attendono allora lunghe giornate stesi sulla sabbia o sul lettino in compagnia del rumore delle onde e bibite fresche. Un buon 15 per cento approfitterà della vacanza per conoscere usi, costumi e tradizioni del paese visitato, gettandosi a capofitto nella cultura del posto. Al terzo posto (14 per cento) ci sono lunghe passeggiate all’aria aperta e visite a musei. La tintarella, amata dall’11 per cento di connazionali, mentre il 6 per cento si dedicherà al buon cibo e al vino.

Queste le attività amate dai vacanzieri nostrani che ad agosto si concederanno in media 12 giorni di vacanza (e il 35 per cento una settimana) con una spesa prevista di 858 euro a persona. Non resta che augurare buone vacanze e occhio al bollino!

 

Fonti: Codacons, Confesercenti

 

Potrebbe interessarti anche:

tgtourism Estate 2016, aumenta propensione italiani a viaggiare
Massimiliano Aceti Matteo Nicolettta Italiani in viaggio, cosa ci manca? 
vacanze_viaggi Mete top e mete down, come è cambiato il turismo post attentati
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti