A Napoli l’ultima fase del contest #pizzaUnesco

Si è svolta a Napoli la finale del contest internazionale #pizzaUnesco, ideato da Mysocialrecipe, piattaforma di deposito e certificazione ricette originali, per sostenere la candidatura Unesco dell’arte del pizzaiolo napoletano a Patrimonio dell’Umanità.

La community mondiale dei pizzaioli si riunita a Palazzo Caracciolo per celebrare un autentico simbolo del made in Italy, in attesa del verdetto sul riconoscimento Unesco che arriverà a dicembre. In occasione della premiazione, il chiostro della storica dimora si è trasformata in una sorta di teatro vivente, dove i colori e il folklore a hanno raccontato l’animo verace e più intimo della città simbolo della pizza. 

I protagonisti sono arrivati da Italia, Usa, Australia e Paesi Bassi, in particolare, i dieci pizzaioli protagonisti della finale con le loro creazioni: Giovanna Alberti (Melbourne, Australia) con ‘pizza Marina’; Gennaro Battiloro (Lucca, Italia) con ‘pizza Sensazioni’; Raffaele Bonetta (Napoli, Italia) con ‘pizza Ottospek’; Salvatore Grasso (Napoli, Italia) con ‘pizza 1916’; Ciro Iovine (New York, USA) con ‘pizza Summer’; Vincenzo Onnembo (Rotterdam, Paesi Bassi) con ‘pizza del Padron’; Francesco Pone (Napoli, Italia) con ‘pizza Terra Antica’; Carlo Sammarco (Napoli, Italia) con ‘pizza Fior di zucca e alici’; Clemente Valentino (Forlì, Italia) con ‘pizza Veggie’; Giuseppe Vitiello (Caserta, Italia) con ‘pizza Doppia’.

Fonte: ANSA

Potrebbe interessarti:

Pizza: più di 230 in gara per Pizzaunesco

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti