“A Livella”, il vino ispirato a Totò

a livella, vino ispirato a totò

Un vino ispirato a Totò. È stato presentato al Vinitaly “A Livella”, Rosso Campania Igp, prodotto a Cantina Sanpaolo, che rimanda alla celebre “A Livella” del mai dimenticato Antonio de Curtis.


Il vino è stato presentato attraverso un’invenzione narrativa di Alessandra Quarta: un dialogo liberamente ispirato alla celebre ‘A Livella’ di Totò, fra una bottiglia aristocratica ed una etichetta qualunque, poste per errore sullo stesso scaffale di un’enoteca, tempio del vino per antonomasia e dunque di grandi etichette.

Dopo il “QU.ALE – il primo vino democratico”, il progetto di Quarta dal sapore solidale e sostenibile, prodotto a Tenute Eméra in Puglia, arriva dall’Irpinia “A Livella”, con il “desiderio di raggiungere il diritto di uguaglianza per tutti i buoni vini che nascono da areali magnifici“, ha detto Quarta. La prima annata di “A Livella” è, in settemila bottiglie prodotte, non a caso la 2017, cinquantennale della morte di Antonio De Curtis. L’intento è divulgare anche fra i giovani e nel mondo del vino una vera icona pop ante litteram, che con la sua arte ha portato la cultura campana in tutto il mondo.

Fonte: Ansa

Potrebbe interessarti:

lagodigardacamping

LAGODIGARDACAMPING: ENOGASTRONOMIA E VINITALY SUL LAGO DI GARDA

VINITALY 2018: IL VENETO SI CONFERMA TRA I PRIMI PAESI UE PER LA PRODUZIONE VINICOLA

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti