Viaggio in 6 tappe in Trentino, tra piatti tipici e borghi da scoprire

Print Friendly, PDF & Email

Quest’anno il ponte d’autunno è davvero lungo, l’ideale per concedersi una piccola vacanza. Ti consigliamo 6 borghi del Trentino tutti da scoprire: ad ognuno di essi abbiamo abbinato un piatto tipico della zona e un posto dove gustarlo. Da dove vuoi cominciare?


In Trentino, tra montagne, boschi e vallate, i piccoli borghi nascono come fiori spontanei: bellissimi e un po’ nascosti. Li riconosci dal profumo del legno e dalla brezza fresca dei campi che ti accarezza nella bella stagione. Sono inconfondibili con i loro archi in pietra, i vecchi fienili e gli invitanti aromi dei piatti tipici: sì, perché in Trentino ogni paese ha una ricetta segreta, un piatto tradizionale da farti provare.

Ti consigliamo sei borghi da scoprire, sei proposte per romantici weekend di coppia. Ad ognuno di essi abbiamo abbinato un piatto tipico della zona e un posto dove gustarlo. Da dove vuoi cominciare?

1. Vigo di Fassa e la cultura ladina

Qui, in queste terre tra il Catinaccio e la Marmolada si parla ancora il ladino, antica lingua delle montagne. È dal piccolo borgo di Vigo (“Vich” in ladino) che al tramonto puoi ammirare le Dolomiti tingersi di rosa. Cosa c’è di più romantico? Per cena poi ti consigliamo un piatto tipico della cucina ladina come i cajoncie da fighes, ravioli con ripieno di fichi e una fetta di formaggio Cher de fascia.

2. Canale di Tenno, a un passo dal lago

Antiche locande, archi di pietra e robuste mura: a pochi chilometri dal lago di Garda, su una collina affacciata sulle acque turchesi del lago di Tenno, sorge questo bellissimo borgo medievale. Esplora i suoi vicoli e goditi il panorama, poi fai tappa al Ristorante Acetaia del Balsamico Trentino, a Cologna di Trento o all’Agritur Calvola, nella frazione di Calvola, per gustare un must della cucina trentina: la carne salada coi fasoi.

3. A Bondone, con la finestra sul lago di Idro

Questo piccolo comune, entrato nel 2018 nell’elenco dei “Borghi più belli d’Italia”, si trova a sud del Trentino, al confine con la Lombardia. Se un tempo questo era il paese dei carbonai, oggi è un piccolo villaggio sul lago di Idro, fatto di case in pietra arricchite da deliziosi affreschi. È qui che puoi gustare la vigorosa polenta carbonera, un must della cucina rustica trentina.

4. Un weekend “attivo” a San Lorenzo in Banale

Ai piedi delle Dolomiti di Brenta e a poca distanza dal lago di Molveno, San Lorenzo in Banale è il luogo ideale per un weekend romantico tra natura, sport e tradizione. Fuori dal paese si aprono i percorsi per il parco naturale Adamello-Brenta, mentre nel borgo passeggi tra cortili, piazzette e vecchi fienili. A tutto questo si aggiunge la ciuìga, un saporito salume tradizionale che puoi gustare al Rifugio Alpen Rose o al Ristoro Dolomiti di Brenta, a circa 15 minuti di auto dal paese.

5. Scopri l’architettura rurale di Rango

Se vuoi scoprire l’architettura rurale degli antichi borghi trentini, Rango è il posto giusto! A poca distanza dalle Terme di Comano, questo piccolo paese con i suoi Mercatini di Natale ti porterà indietro nel tempo, quando le giornate erano scandite dal suono delle campane. Ah, ricordati di provare la famosa torta di noci del Bleggio all’Osteria il Catenaccio.

6. Un weekend nella romantica Mezzano

Questo romantico borgo, ai piedi delle Pale di San Martino, ti colpirà per le sue “cataste&canzei”, artistiche architetture in legno, per i suoi eventi di musica e teatro e per i suoi emozionanti panorami sulle Dolomiti. Prima di ripartire non dimenticare di provare la Tosèla di Primiero, abbinata ad un piatto di polenta e luganega trentina e ad una birra artigianale del birrificio Bionoc, una garanzia! In zona ti consigliamo il ristorante La Doga, a Fiera di Primiero.

 

Fonte: VisitTrentino

Potrebbe interessarti:

  Sapori d’autunno nella Puglia autentica, il borgo di Minervino Murge
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti