Meno turisti all’Isola di Pasqua, l’isola dei misteri

Print Friendly, PDF & Email

L’Isola di Pasqua, uno dei più remoti e misteriosi posti del mondo, ha deciso di limitare il turismo, per preservare la propria cultura e la propria natura.


Chiamata in polinesiano Rapa Nui, “grande roccia”, l’Isola di Pasqua deve il suo nome all’esploratore olandese Jacob Roggeveen, primo occidentale a sbarcarvi nella domenica di Pasqua del 1722.

Già l’esploratore olandese all’epoca, come riporta il suo diario di bordo, si fece le stesse domande che da secoli attanagliano gli studiosi:

Come è possibile che una terra tanto desolata, priva di alberi degni di questo nome, abbia fornito le funi e il legname necessari a innalzare i moai? Qual è stato il destino della cospicua popolazione necessaria a erigere opere tanto grandiose? Da dove provenivano gli abitanti Rapa Nui?

L’isola infatti nell’immaginario collettivo si identifica con le tanto mastodontiche quanto misteriose statue, chiamate moai, raffiguranti torsi umani stilizzati dalle lunghe orecchie.

Dal mese agosto, i visitatori potranno rimanere sull’isola, famosa per le enormi statue di pietra che punteggiano la sua costa, solo per 30 giorni e non più per 90.

Presto inoltre, ha annunciato il sindaco Petro Edmunds sui media cileni, sarà messo anche un limite al numero degli ospiti.

Nonostante l’isola si trovi a 3700 chilometri dal Cile e ci vogliano 5 ore di volo da Santiago per raggiungerla, negli ultimi anni “vi è stata una vera invasione di stranieri”, si è lamentato il sindaco. Di qui la decisione di tenere un referendum tra gli ottomila abitanti locali per decidere se optare per il turismo o per la tutela della propria terra.

Ha vinto la seconda opzione ed ora Rapa Nui, così si chiama in lingua locale l’isola di Pasqua, e le sue 900 Moai statue, forse erette nell’antichità come intermediarie tra i vivi e i morti, cercheranno di preservare i loro segreti e il loro isolamento.

Attorno all’isola, sempre per decisione del referendum, è stata creata un’area marina protetta della grandezza della Francia.

 

Fonte: Ansa

Potrebbe interessare:

L’isola dei Misteri: Rapa Nui o Isola di Pasqua
Mauritius: un’isola per grandi e piccini
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti